mercoledì 15 ottobre 2014

Briochine salate da buffet.




Mi sono accorta che ho fatto pochissimo i croissant quest'anno....gravissimo!!.......l'autunno e l'inverno sono il momento migliore per farli, la pasta si sfoglia bene e non bisogna temere il caldo che fa sciogliere tutto. 
Bene, devo rimediare, anche perchè i croissant sono tra i poche dolci/piatti/preparazioni in cui mi concedo il burro!! ....eeehh quando ci vuole ci vuole!! Queste ricette di Paola sono sempre una garanzia, è noto che io attingo spesso da lì le preparazioni di questo tipo....
In questo caso, ho deciso di fare le briochine salate, anche perchè io le adoro anche a colazione :-)
Questa volta il metodo é un pochino diverso rispetto alle altre volte, un pò più veloce, ma il risultato è stato perfetto.



Ingredienti
250 gr di manitoba 
270 gr di farina ( era metà 0 e metà 00)
10 gr di sale
10 gr di zucchero
20 gr di lievito
28 gr di burro
1 uovo


da 225/235 gr di acqua (dipende dall'assorbimento delle farine)


burro per sfogliare 175 gr
1 uovo per spennellare

parmigiano grattugiato 
semi di sesamo 
semi di papavero
.....tutto quello che volete





Impastate farina, acqua e lievito, l'uovo e appena sarà assorbito, unite lo zucchero, infine, non appena l'impasto è amalgamato, il sale. Adesso potete aggiungere il burro.
Continuate ad impastare fino ad ottenere una pasta di media consistenza, circa 10 minuti. Mettete in frigo per 1 ora, coperto da pellicola.

Togliete il burro dal frigo. 
Ora prendete l'impasto e, infarinando leggermente il piano, stendetelo cercando di ottenere un rettangolo largo circa 40x22 cm con uno spessore di 7 o 8 mm.
Appena il burro si è leggermente ammorbidito (mi raccomando, non troppo!!), mettetelo tra due strati di pellicola o carta da forno e battetelo col mattarello fino ad ottenere un rettangolo di misura pari ai 2/3 dell'impasto.

Prendere il burro e posizionarlo sul rettangolo di impasto, deve occupare i 2/3 inferiori di questo, facendo bene attenzione a lasciare 1 cm. libero di lato per poter sigillare bene. Piegare sul burro la parte superiore dell'impasto. Sovrapporre ora su questa, la parte di impasto coperta dal burro.

A questo punto con il pacchetto girato con la parte aperta sulla vostra destra, cominciate a battere leggermente con il mattarello per distribuire il burro e allungarlo in un rettangolo.
Piegare di nuovo il lembo superiore verso di voi e poi quello inferiore verso l'alto. Girare il pacchetto sempre con la parte aperta verso destra e fare questa operazione un'altra volta.
Mettere ora in frigo per 30 minuti.
Tirate fuori dal frigo, ripetere il procedimento e rimetterlo al fresco per altri 30 minuti.

A questo punto togliete il pacchetto dal frigo e cominciate a stendere il rettangolo soprattutto nel senso della lunghezza, fino ad ottenere uno spessore di 7/8 millimetri.
Dovreste poter tagliare l'impasto in tre strisce di circa 7 o 8 cm. Da queste ricavate i soliti triangolini con base di 5 cm, da piegare per formare i croissants. ( vedi foto qui

Pennellatele quindi con l'uovo sbattuto e spolverate con le spezie scelte.
Ponete poi su teglie coperte di carta forno e fate lievitare circa un'ora e mezza. 
Accendete il forno e infornate a 180° ventilato per circa 15 minuti, o fino a che saranno di un bel colore dorato.



lunedì 29 settembre 2014

Girasole di ricotta e spinaci


Saluto l'estate che non c'è stata con questa ricetta piuttosto scenografica., una delle poche in questo blog, a dire il vero per questa stagione.......
Una ricetta fattibilissima anche d'inverno ovviamente, ma che per la forma che assume mi sa proprio tanto d'estate!! Sembra davvero un sole o un girasole, non vi pare?.....L'ho vista in una pagina Facebook di un'amica indiana e mi è piaciuta moltissimo, per poi scoprire che era in realtà di Giallozafferano.....il web è straordinario.....
Della pasta di base vi metto di fianco anche la mia ricetta e per il resto ho cambiato pochissimo dalla ricetta originale. E' il solito ripieno di ricotta e spinaci, ma è bellissima e chiusa con quel guscio ritorto, è molto d'effetto!
Ingrtedienti:

400gr farina 100 gr farina fioretto           400 gr farina 0 , 100 gr farina fioretto
90 ml olio evo                                              90 ml olio evo
200 ml vino bianco secco tiepido               50 ml vino bianco  150 acqua
                                                                        2 cucchiai yogurt


Per il ripieno:                                         
350 g di spinaci cotti  ( io li cuocio in padella con un filo d'olio e sale, sono più saporiti)
350 g di ricotta non troppo morbida
1 uovo
100 g di parmigiano o grana padano grattugiato
sale e pepe
pangrattato

Preparazione della pasta.

Potete mettere nell'impastatrice  o impastare a mano. 

Unite tutti gli ingredienti e impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Mi piace citare Paola di Anice e Cannella che dice che la pasta deve risultare morbida come il lobo di un orecchio...ecco, regolatevi voi, se fosse troppo dura , aggiungete un pochino di yogurt in più o un goccio d'acqua.
Una volta fatto il panetto, avvolgertelo nella pellicola e mettete in frigo mentre preparate il ripieno.
Per il ripieno: mescolate gli spinaci cotti tagliuzzati a coltello con la ricotta. (fate attenzione a far asciugare bene gli spinaci, sia che li facciate lessi o che , come me, saltati in padella)
Aggiungete l’uovo, il formaggio grattugiato, un generoso pizzico di sale ed una macinata di pepe.
Amalgamate bene tutti gli ingredienti, il composto non dovrà essere troppo bagnato, semmai regolate con un pò di formaggio ancora o pangrattato
Riprendete la pasta e dividetela in due parti uguali.
Con il mattarello stendete ogni panetto di pasta: si dovranno formare 2 cerchi di circa 30 cm di diametro ciascuno.
Sul primo cerchio distribuire un po’ di pangrattato che servirà per assorbire l’umidità del ripieno e mantenere asciutta la sfoglia.


A questo punto mettete il ripieno. Una parte va messa al centro del cerchio di pasta, mentre la rimanente va disposta lungo il bordo come si può vedere dalla fotografia.
Spolverizzate il ripieno con un po’ di grana o parmigiano grattugiato.
Coprite il tutto con il secondo disco di pasta.
Sigillate bene i bordi dei due dischi di pasta premendoli con le mani e con i rebbi di una forchetta.
Mettete al centro della torta rustica un piattino capovolto e premere leggermente. Punzecchiare con una forchetta tutto intorno. Rifilate i bordi dando la forma circolare.


Tagliate il bordo a fette di 3/4 cm l’una.


Quindi rigirare ogni fettina.

Procedere fino a quando tutte le fette saranno girate.


Infornare la torta rustica di spinaci a 180° per 30 minuti.


Questa dose come vedete basta per molte persone, ma è anche comodo congelare le fette che avanzeranno!! Comunque è buonissima anche il giorno dopo.

lunedì 15 settembre 2014

Concorsi a base di Like

Mi unisco alla grande voce della "blogosfera":


Insieme diciamo no,
condividiamo nei social,
pubblichiamo sul blog.


Perché no:

perché non premiano la bravura e la competenza,

 perché rappresentano per eccellenza l’anti-meritocrazia,

 perché sono la versione facebookiana delle lobby, del nepotismo, delle baronìe.

 E non necessariamente buona pubblicità per le aziende coinvolte,
ma spesso inutile spam.


Molto meglio una sana e golosa competizione a suon di mestoli, pentole e assaggi visivi, 
ma soprattutto … che vinca il migliore!



Un grazie a Teresa De Masi per la regia.

Post più vecchi