martedì 20 gennaio 2015

Cavallucci toscani


Bellissima ricetta per chi, come me, aveva da tempo voglia di scoprire come si fanno questi biscotti che qui si trovano solo a Natale....E scopro ora che sono facili, leggeri e fattibili tutto l'anno, da tenere a portata di mano quando si ha voglia di qualcosa di dolce-ma-non-troppo. Ormai è da Natale che li ho fatti e quelli rimasti (erano una grande quantità!) sono solo diventati un pò più duri ed è esattamente così che io li conoscevo, anzi, non avevo proprio idea che appena fatti fossero quasi morbidini....quelli che compravo in questa stagione erano sempre duri come il muro! Anche se forse i toscani inorridiranno, avrei voglia di provare frutta secca e spezie diverse per fare una versione non Natalizia, perchè mi piace proprio la consistenza e la leggerezza di questi biscotti, e poi quella farina intorno....!!!
La ricetta l'ho finalmente trovata nel bel libro di Giulia Scarpaleggia "I love Toscana", che trovo bellissimo!

Ecco gli ingredienti:

350 g di zucchero
170 di acqua
650 g di farina
30 g di zucchero al velo
200 g di noci sgusciate
90 g di canditi a cubetti (per me arancia e cedro)
15 g di ammoniaca per dolci
15 g di spezie per Cavallucci ( cannella, noce moscata, coriandolo, anice)

Preriscaldate il forno a 180°. In una ciotola capiente, spezzettate le noci e aggiungete i canditi, le spezie, lo zucchero al velo e l'ammoniaca.  Mescolate con le mani. Unite la farina e mescolate ancora. In una pentola a fondo spesso, fate sciogliere lo zucchero con l'acqua: non fate iniziare la fase del caramello, se no i Cavallucci verranno troppo duri. Quando sarà sciolto, versarlo nella ciotola e amalgamate con un mestolo di legno. Infarinate bene una spianatoia o un grande tagliere, rovesciate l'impasto e formate due salsicciotti di 5 cm di diametro. Tagliateli a rondelle, da ogni rondella formate una pallina, infarinatela bene e schiacciatela con una ditata al centro. Mettetele ben distanziate sulle teglie da forno e cuocetele per 15 minuti nel forno caldo. Non si coloreranno,  ma va bene così.  Lasciateli raffreddare prima di mangiarli. Ben chiusi si conservano molto tempo.



2 commenti:

  1. Amo le noci e i canditi... Se poi aggiungi l'aroma dell'anice e il profumo della noce moscata e della cannella... Mi sciolgo. E così è successo quando li ho assaggiati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra poco é Natale....bisogna rifarli! !

      Elimina

Post più vecchi